È un regalo, di qualche anno fa… “ora riempi tu le pagine bianche”. Un libro bianco, un’agenda del tempo, realizzata a mano “fattaconilquore”. Ho scritto poche righe, non è servito altro. C’è tutto.

Il 2020 è finito, un anno surreale, per tutti, anche per me. Ho avuto paura di non vederlo finire… Quando come è capitato a tanti altri, un giorno la parola “positivo” è diventata un dramma personale. Ho dovuto allontanare tutti, mia moglie, i miei figli, le poche persone a cui voglio bene davvero. 31 giorni, infiniti, nel silenzio di una stanza, in compagnia di una paura sconosciuta, di oggetti per misurare la vita. Non è ancora finita… Anche ora che “essere positivo” è tornato nella sua normalità. È un gradino nuovo da superare, un pezzo di me da ricostruire. Sarà come le altre volte, salire quel gradino mi renderà migliore, anche questa volta, anche adesso che devo reinventare qualcosa di nuovo e sconosciuto per superarmi, per andare Oltre, anche questa volta.

La vita è questa, la mia vita è questa, la vita di ognuno di noi deve essere questo

Essere Altro

Essere Oltre

Buon 2021

Ivan

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.